martedì, luglio 28, 2020

Agosto

Agosto
Malinconico abbraccio
Brezza marina che sale dagli occhi
All'orizzonte il tuo nome
nel silenzio del vento

Agosto
L'inaspettata bellezza di una cometa
Il cielo piange il ricordo perduto
Di un amore troppo fragile e sconosciuto
Per poter sopravvivere alla realtà di un sentimento

Agosto
Scivolano i dubbi e scompare ogni timore
I baci che ci siamo donati
Senza nemmeno sfiorare le nostre labbra bugiarde
Son rimasti chiusi in un cassetto

Ogni tanto riguardo quella nostra vecchia foto
Dove tu mi fissavi dolcemente e io non guardavo
Ridevo e intrecciavo sogni tra le nostre dita unite
Tu non mi rispondevi ed io sognavo il mare

Agosto
Parole stonate tra corpi troppo timidi
Carezze oneste tra voci insanguinate
Lascio a te quel dolcissimo ricordo
Io ho strappato ogni fiore
Ed ora aspetto ancora...
...l'alba d'agosto.


Comunque vada...

Io non lo so quel che ci aspetta se sarà bello o se sarà uno schianto su entrambe le ginocchia Non lo so se quel che sognamo ce lo meritiamo...