LA FRASE di oggi

LA FRASE di oggi

buona vita

A te, che sei passato qui per caso, viaggiatore sconosciuto.. benvenuto in questo mio spazio,dove i pensieri e i ricordi cadono improvvisi come le stelle cadenti nelle calde notti di agosto, tra i desideri nascosti sotto la pelle, a celebrare le illusioni di chi ha ancora la forza per sognare e cerca ogni giorno di realizzare questi desideri... Per "divenire ciò che si è...", per plasmare la nostra più profonda natura..
Sogna e nelle stelle rifletti i tuoi desideri, luminose scie del tuo passaggio su questa terra...



30/05/09

I Love Abruzzo


Amici ...
Vi segnalo alcuni siti-blog che ho scovato spulciando tra internet ... In realtà sono tutti racconti autobiografici da chi sta vivendo la vicenda terremoto in Abruzzo sotto le tende e simili .. un modo diverso per guardare con occhi più da vicino e reali un problema che è ancora molto forte e presente ....

abruzzo6aprile.blogspot.com
miskappa.blogspot.com
unastradalamia.blogspot.com
iononcrollo.org
laquilarinasce.org

Un abbraccio dolce a tutti :)

29/05/09





" Vivere senza tentare

é come rimanere con il dubbio che avresti anche
potuto farcela ... "

26/05/09

Un Anno ...


Oggi é trascorso esattamente un Anno da quando ho aperto il blog ..
questo spazio che timidamente si é affacciato dalla finestra, un piccolo bruco che giorno dopo giorno ha visto sbocciare le sue ali e volare oltre quella finestra ...

Un Anno ..
quante ne sono accadute .. se guardo indietro é difficile trattenere con memoria ogni emozione ogni persona ogni sensazione provata ... quanto sono cambiata .. quanti ricordi .. eppure sembra ieri .. eppure nulla avresti immaginato di tutto questo .. eppure non potevi disegnare col pensiero ciò che saresti diventata ... anche se quella farfalla sta volando ora nel suo cielo di stelle dorate e sogni e attese e speranze la strada verso la realizzazione e la conquista di se stessa è ancora tanta da fare ... la stessa curiosità e voglia di mettersi in gioco e naturalezza la caratterizzano .. forse la pelle adesso é un pò corazzata forse con qualche ferita .. ma sempre fiduciosa e protesa con le braccia al domani ...

In questo Anno di Vita così splendidamente e lacrimosamente passato e vissuto pienamente grazie a tutti .. a voi che mi accompagnate con le vostre parole e l'affetto,a voi che non conosco ma che sento tanto vicino a chi ho solo sfiorato a chi é passato ed é rimasto a chi sorride con me a chi mi è accanto a chi è lontano a chi ho perso a chi incontrerò .. grazie ..

Grazie di cuore a tutti per esserci .. per incontrarmi .. per esserci stati .. per tutto ciò che verrà e tutto ciò che é stato ..
Semplicemente ..
Grazie.

Zoe.

23/05/09

piedi

Trovo che camminare
a piedi scalzi sulla spiaggia
quando é completamente nuda
sia una delle più belle sensazioni esperibili ..
quando si fa sera
e le onde si ritraggono dolcemente
verso il sole stanco
che va a riposarsi dietro l'orizzonte
per fare posto alle sorelle stelle
quando al mattino
la luce dolcemente bussa al cielo
per svegliare i nostri occhi pigri
a piedi scalzi quando piove d'estate
e le coccinelle si ricorrono
sui fili verdi dell'erba ...
lasciare i piedi
nell'acqua del mare
così trasparente
che puoi specchiarti senza paure
così che i granchietti col loro guscio rosso
si avvicinano curiosi e i pesciolini si ricorrono ..
abbandonare sulla sabbia fredda della notte
i piedi allo splendore della luna
che col suo chiarore
ci racconta le storie dei pescatori
dietro la luce fioca di un falò
e il faro che a tratti ci sorride senza disturbare la nostra giovinezza ...
passeggiare tra le conchiglie smarrite
e raccogliere bastoncini di canna
e piccole pietre per farne una cornice al mio ritorno
e appendere al muro la mia felicità
così l'inverno potrò guardare quelle emozioni
così irreali e stare un pò meglio se ne avrò bisogno ...
correre senza freni senza doveri
ridendo forte come bambini inseguendo l'accogliente mare ..
mi piace camminare con questa libertà
sulla spiaggia a piedi scalzi ..
quando non c'è nessuno ..
quando il deserto ti accoglie
é più semplice incontrare se stessi.

20/05/09

salterò

salterò nel vuoto col sorriso
mi getterò sulla corda dell'instabilità
farò mia ogni piccola incertezza
cercando e sbagliando poi mi rialzerò
magari con qualche livido
magari delle sere scenderanno lacrime
farò mio ogni debole soffio di vento
spezzerò le catene delle mie paure
mi getterò da questa corda
e buttandomi nel cielo
griderò al vento questa voglia di provarci
di imparare ferendomi la pelle
assaporerò questa ebbrezza
perché se non salto nel vuoto adesso
non imparerò mai cosa vuol dire amare davvero ....

18/05/09

dai trabocchi alle case in pietra

L'alba ci accolse con silenzioso abbraccio
le strade ancora deserte
riempivano di attese la pelle
vogliosa
poi la luce piano piano iniziò a scaldare ogni passo
prendemmo quel treno affacciato sul porto
accompagnati da cantori abruzzesi
e danzando nella folla la musica della natia terra

sorridevano gli occhi nel giovanile cielo
mentre la folla curiosa seguiva la costa
sinuoso movimento del darsi a quel nuovo giorno
poi al porto ci affacciamo alla spiaggia
tra i trabocchi stesi su quello specchio di indescrivibile bellezza
mani di rete in attesa di
raccogliere una nascosta pioggia

prezioso tesoro di quel vecchio pescatore e i suoi ricordi
come l'acqua rimasti lì ad aspettare che il dolore passi in fretta
gettando solo malinconiche speranze nel sospiro del tempo
dalla costa a strapiombo sul mare
bianche rocce ho accarezzato gettando lo sguardo
sulla bellezza di un irreale spettacolo

là dove il colore è chiaro quasi trasparente
per poi a poco a poco diventare più scuro
fino al nero che si perde oltre l'orizzonte dello sguardo
una piccola barca scivola tra le onde calme
il faro ci indicherà il sentiero del ritorno
gli spruzzi dell'acqua tra gli scogli cantano di quell'atmosfera
e accarezza il rumore del mare dolcemente il pensiero
arance selvatiche a bagnare le labbra
amaro piacere che disseta anche l'aridità del cuore
sulla vecchia ferrovia nere e bianche le tracce da inseguire
capanne di pietra e salite e freschi boschetti oltre questo camminare

tra il verde della pineta il sole inizia
a farsi meno testardo
raccolgo sassi come pollicino
per lasciare il mio nome
e arriverà qualcuno ad aiutarmi
quando sarà ormai inutile

ora l'aria é fresca
mentre mi siedo su questa panchina
bicchieri di vino rosso
e formaggio e ventricina sulla tavola

per saziare quella fatica di vivere
che ora appare piacevole
tra lo sguardo di chi non capisce
tra parole false e cattiveria

io non ascolto nessuna parola
e porto gli occhi altrove
dove non esistono lacrime
ma solo la magia del mare
la luna biancastra si affaccia alla mia porta
e respiro felicità tra i ricordi
seminati nell'Anima di questa giornata

16/05/09

Malika Ayane - Come Foglie

Il senso di questo brano mi rispecchia profondamente ..
parole e immagini che disegnano con delicatezza
le trame che sorreggono la mia Anima
in questo particolare momento
.. per tutti voi ...
Felice Vita

13/05/09

cielo d'Africa


Io non so dire cosa accadrà a questo cielo
mi pongo domande inaccessibili dalle risposte che mai cadranno
la pelle ascolta le lacrime sussurrare dolci ricordi
il pianoforte leggiadro accompagna un pensiero lontano
il sorriso di un amico asciuga ferite inguaribili
solchi profondi scavati da una luce improvvisa
mentre tu mi osservi raccogliere la tristezza
dall'altra parte del vetro sembra tutto così semplice
eppure io mi ritrovo qui
seduta sulla riva del mare calmo della sera
mentre le onde giocano a rincorrersi tra gli scogli
una felicità che vorrei rubare a quell'acqua così bella
gli occhi velati dalla stanchezza si portano lontano
oltre la carezza lieve di quel tempo perduto
il corpo vorrebbe lasciarsi andare piano piano in quel mare
l'Anima vorrebbe essere come il vento africano
per volare altrove e scivolare in quel sole ogni incertezza

09/05/09

nel vento


.. sei andato via
il vento ha soffiato dolcemente
sulle tue mani

ha ricoperto con raggi
il tuo bel viso il sole

sei partito sulla tua barchetta di carta
il mare cullerà ogni passo

mentre insegui sogni
raccolti la notte

tra le stelle che rincorrevano
pensieri dolcissimi

sei andato via
triste ti guardo allontanarti da noi
so che purtroppo non tornerai indietro

la realtà a volte é così indifferente al desiderio

sorrido se penso che stai raccogliendo
una felicità senza nome
dorati sguardi su strade mai viste
ali protese con fiducia verso il cielo azzurro
guardo quella nuvola e tu sei là ..
.. nell'accogliente vento


(Per Alessio)

06/05/09

Domani .....



Ad un mese dal terremoto in Abruzzo ..
per non dimenticare .. per rinascere ... di nuovo la Vita sembra fatta per Noi .. e comincia Domani ....

.... SE SIAMO INSIEME DOMANI é GIA' QUI .....

03/05/09

E abitavo sul mare

E abitavo sul mare.
Le onde al mattino mi parlavano
le luci chiare della sera cullavano
tutte le ansie nascoste fino ad allora.
E il tuo ricordo era dolce ..
nei gesti negli sguardi nelle emozioni che mi donavano i pensieri
.. quei giorni così belli oltre ogni apparenza ...

Vivevo l'illusione di un'estate con pienezza e gioia
passeggiavo sulle rive di quell'acqua così accogliente
senza dovermi difendere per una volta da me stessa
il pavimento però é sempre instabile
e il cambiamento fa paura ogni volta
Vivevo attraverso l'aria di quel cielo così azzurro
e raccogliendo la sabbia che nasceva contavo le stelle
passeggiavo sulle rive di quell'acqua così calma
senza dovermi difendere neppure dalle tue bugie

E abitavo sul mare

Le onde cantavano storie raccolte dal vento
briciole di domande e sorrisi del mio passaggio
gettate in acqua per dimenticare il dolore
.. solo allora mi resi conto ..
che tra amare e star male c'è una differenza piuttosto evidente ....