LA FRASE di oggi

LA FRASE di oggi

buona vita

A te, che sei passato qui per caso, viaggiatore sconosciuto.. benvenuto in questo mio spazio,dove i pensieri e i ricordi cadono improvvisi come le stelle cadenti nelle calde notti di agosto, tra i desideri nascosti sotto la pelle, a celebrare le illusioni di chi ha ancora la forza per sognare e cerca ogni giorno di realizzare questi desideri... Per "divenire ciò che si è...", per plasmare la nostra più profonda natura..
Sogna e nelle stelle rifletti i tuoi desideri, luminose scie del tuo passaggio su questa terra...



11/06/09

risvegli

Risvegli è un film del 1990 diretto dalla regista Penny Marshall con Robert De Niro e Robin Williams. Il film è basato sui ricordi e l'esperienza di Oliver Sacks raccolte in un suo libro, Awakenings ("Risvegli"). Diretto da Penny Marshall, il film vede insieme star come Robert De Niro, Robin Williams, John Heard, Julie Kavner, Penelope Ann Miller e Max Von Sydow.

Il film racconta la storia vera di un dottore (Oliver Sacks, nella finzione Malcolm Sayer) che, nel 1969, scopre l'effetto positivo di un nuovo farmaco, la L-DOPA, sulla scorta delle nuove evidenze che il farmaco stava allora acquisendo nella terapia del morbo di Parkinson. Egli somministra questa "medicina" ad un paziente affetto da catatonia. Questo stato rappresentava l'evoluzione finale dei danni cerebrali provocati, decenni prima, dall'encefalite letargica, che complicò l'epidemia di influenza, nota come spagnola, nell'arco di tempo 1917-1928. Il dottor Sayer osservò una somiglianza tra la condizione dei pazienti catatonici a cui somministrò la levo-dopa e l'amimìa e acinesìa tipiche dei pazienti parkinsoniani. Leonard Lowe (interpretato da Robert De Niro) e il resto dei pazienti vengono risvegliati dopo aver vissuto per decenni in stato catatonico e si ritrovano a vivere una vita del tutto diversa dalla precedente.

Sayer ha rimosso tutti i suoi pazienti da uno stato quasi incosciente ma, col passare del tempo, capisce di non poterli fermare dal ritornare di nuovo nello stato "dormiente". La Levo-dopa infatti dà rapidamente assuefazione, da qui la necessità di un continuo incremento del dosaggio, con la comparsa degli effetti collaterali tipici come tic, movimenti involontari, allucinazioni e cambiamento dell'umore con note di aggressività e deliri persecutori. Leonard Lowe, il primo paziente ad essere "risvegliato", è anche il primo a sviluppare gravi problemi a causa degli effetti collaterali del farmaco, e tutti gli altri pazienti non vogliono arrivare alla sua stessa situazione. Col passare del tempo, Leonard comincia ad avere spasmi per tutto il corpo, a fare fatica a muoversi ed a parlare a causa dei frequenti tic. Leonard, comunque, chiede a Sayer di continuare a dargli la medicina, di controllarlo e di filmarlo poiché vorrebbe un giorno contribuire alla scoperta di un medicinale che potrebbe salvare la vita ad altri. Egli si interessa inoltre ad una donna di nome Paula, il cui padre è uno dei pazienti dell'ospedale.

Leonard e Sayer, inoltre, si scontrano con l'amministrazione dell'ospedale che si rifiuta di permettere loro di far uscire i pazienti. Sayer, riluttante, accetta la decisione mentre Leonard vuole cominciare a vivere la sua nuova vita dopo essere stato per molti anni addormentato. Presto però Leonard torna al suo stato catatonico, e ciò si rivela molto difficile da accettare per le infermiere, per Sayer, ma specialmente per la madre di Leonard. Sayer dice al gruppo di assegnazione dei donatori dell'ospedale che, sebbene il "risveglio" non possa essere totale, può essere una ripresa di vita anche solo per un piccolo periodo. Sayer, tuttavia, si sente depresso per non essere riuscito a "risvegliare" del tutto Leonard, ma Eleanor gli rivela che Leonard lo considerava il suo migliore amico. Sayer, ricordando il consiglio dello stesso Leonard di vivere ogni minuto della vita, chiede a Eleanor di uscire a prendere una tazza di caffè insieme.


Film che mi ha emozionato in modo indescrivibile ... dolce, reale e doloroso scorcio come la nostra stessa Vita, con la straordinaria interpretazione di R.De Niro e la musica che ha saputo tinteggiare la trama con altrettanta delicatezza e bravura ...

Ecco una delle scene più emozionanti del film:



Ed ecco la colonna sonora del film con alcuni degli spezzoni:



Se non lo avete visto ve lo consiglio ... ne vale davvero la pena.

6 commenti:

marina ha detto...

Ciao Zoè, purtroppo non posso fermarmi perché partirò più tardi. Ti saluto.

zoé ha detto...

Cara Marina :) Grazie mille per il passaggio e bn Viaggio :)
Un abbraccio.

Guernica ha detto...

Non leggo cara Zoè!
Non sono riuscita a vederlo e prima di ogni recensione mi riprometto di guardarlo al più presto!;)

Un bacione tesoro!

zoé ha detto...

Cara Guernica :)
un bacio anche a te e buon weekend ;)

serenella ha detto...

E' uno dei più bei film che abbia mai visto!

zoé ha detto...

Vero!? Lo trovo straordinario ..
Grazie del passaggio :)
Un abbraccio!