LA FRASE di oggi

LA FRASE di oggi

buona vita

A te, che sei passato qui per caso, viaggiatore sconosciuto.. benvenuto in questo mio spazio,dove i pensieri e i ricordi cadono improvvisi come le stelle cadenti nelle calde notti di agosto, tra i desideri nascosti sotto la pelle, a celebrare le illusioni di chi ha ancora la forza per sognare e cerca ogni giorno di realizzare questi desideri... Per "divenire ciò che si è...", per plasmare la nostra più profonda natura..
Sogna e nelle stelle rifletti i tuoi desideri, luminose scie del tuo passaggio su questa terra...



18/04/10

Il bruco e la farfalla

 

Un piccolo bruco camminava verso la grande montagna. Molto vicino della sua strada c'era un grillo.
"dove vai??" gli chiese. 
Senza smettere di camminare, il bruco rispose: "Ieri sera ho fatto un sogno, sognai che ero sulla cima della montagna e da li potevo guardare tutta la valle.
Mi è piaciuto quello che ho visto e cosi voglio realizzare il mio sogno.
Sorpreso, il grillo disse mentre il bruco si allontanava: "Devi essere pazzo! Come farai ad arrivare fin là???? Tu, un piccolo bruco??
Per te, una pietra sarà una montagna, una piccola pozzanghera sarà un mare, e qualsiasi ramo sarà una barriera impossibile da oltrepassare." 
Ma il piccolo bruco era gia lontano e non lo sentì.
I suoi piccoli piedi non smettevano di muoversi. 
Poi sentì la voce dello scarafaggio:
"Dove vai con tanto sforzo?"
Gia un bel po' sudato, il piccolo bruco rispose:
 "Ieri sera ho fatto un sogno, sognai che ero sulla cima della montagna e da lì potevo guardare tutta la valle
. Mi è piaciuto quello che ho visto e cosi voglio realizzare il mio sogno."
Lo scarafaggio si mise a ridere, e disse: "Ma se neanche io con le mie grandi zampe comincerei un'impressa così difficile. 
E rimase stesso per terra ridendo mentre il bruco continuava la sua
strada.
Uguale successe col topo, il ragno, la rana e il fiore. Tutti gli consigliavano di smettere.
"Non arriverai mai..!", gli dicevano
Ma il piccolo bruco continuo a camminare, perché dentro di sentiva che doveva farlo.
Già stanco e senza forze, e sentendosi al punto di morire, decise di fermarsi a riposare e costruire, col suo ultimo sforzo, un posto per dormire quella notte.
"Cosi mi sentirò meglio." disse. 
Ma morì.
Per giorni, gli animali si avvicinarono a vedere i suoi resti.
Lì c'era l'animale più pazzo del mondo, che aveva costruito la sua tomba come un monumento alla mancanza di buon senso.
Li c'era l'ultimo rifugio di uno che era morto per andare dietro ad un
sogno.
Giorni dopo, una mattina nella quale il sole brillava in una maniera speciale, tutti gli animali si riunirono intorno a quello che era diventato un avviso per tutti loro.
All'improvviso tutti restarono a bocca aperta:quel bocciolo grigiastro, comincio a rompersi e con meraviglia videro un paio di occhi e due antenne.........
A poco a poco, per dargli tempo di rimettersi da quell'impatto, apparirono due bellissime ali dai colori stupendi.
Era una farfalla!
Nessuno disse niente perché già sapevano cosa avrebbe fatto.
Sarebbe andata volata in cima alla montagna a vedere da là su, tutta la valle.
E cosi compiere il suo sogno.. il sogno per il quale era vissuto e s'era sforzato fino a morire ed era rinato per compierlo.
Tutti s'erano sbagliati meno lui.


DEDICATO A ..
TUTTI COLORO CHE HANNO ANCORA IL CORAGGIO DI CREDERE NEI LORO SOGNI!

3 commenti:

stella ha detto...

Sì zoè, i sogni si avverano, se si crede in essi...

jade ha detto...

DAVVERO SPLENDIDA!Credo vivamente, cara Zoe,ke credere nei propri sogni sia davvero la nostra linfa vitale...ma per far in modo ke questi non rimangano soltanto dei bei sogni nello scrigno del nostro cuore...ci vuole molto coraggio e determinazione....maggior fiducia in se stessi..fiducia anke nel nostro attimo fuggente di questo presente ke a volte ci sfugge dalle nostre mani...!ma in fondo aver dei sogni e portarli avanti son convinta ke ci rende ogni giorno migliori..forse basta provarci...anke se non sempre questi coroneranno la nostra vera felicità...ma almeno avremmo vissuto in ogni nostro respiro l'ebbrezza della vera "sfida"...quella con noi stessi e con i nostri limiti....per capire ke la nostra vera forza è quella di non arrenderci mai nonostante le tante cadute...anzi tutte le volte ke ci rialzeremo a testa alta ..soprattutto dopo una brutta caduta...capiremo e avvertiremo ogni volta.. di quanto la vita è un meraviglioso sogno..e ke in questo sogno saremmo pronti un giorno a svegliarci a nuova vita..al di là di queste nuvole..capendo anke la bellezza + pura nascosta dietro la fine di questo sogno..perkè sentiremo in fondo alla nostra anima di non aver vissuto invano...ma con la gioia dei sogni nel cuore ke ci faran volare in alto..al di là del tempo ke non riuscirà a raggiungerci..sol perkè noi saremo altrove...nell'infinito cielo stellato..come polvere di stelle ke danno nuova vita..nuova luce e speranza a ki verrà dopo di noi....!credo ke nel "bruco" ke cè in ognuno di noi..cè sempre nascosta la farfalla ke presto spikkerà il volo verso cieli infiniti di libertà ancor inesplorati...!ti abbraccio forte amica mia...anke stavolta son felicemente emozionata da questo tuo frammento di dolcezza e di amor per la vita e per i sogni ke son la nostra vera speranza di una vita migliore..!a presto..tua amica Jade:).

zoé ha detto...

Carissime,
ho trovato in rete questo bellissimo raccont, anche se non so chi l'abbia scritto, e trovandolo significativo ho voluto condividerlo con voi .. perché davvero, i sogni e il coraggio di sognare sono il motore della vita, la forza che smuove il dolore, l'onda che argina le nostre tristezze .. e che piano piano ci fanno risalire alla luce. Mai smettere di portare come una stella sulla propria testa la speranza .. mai.
Un bacione e grazie ragazze :)